Cos'è la MiFID? – Definizione, storia e ambito


La MiFID, o Direttiva sui mercati degli strumenti finanziari, è stata una pietra angolare della regolamentazione dei mercati finanziari in tutta l’Unione Europea sin dalla sua implementazione nel 2007. Stabilisce linee guida complete per garantire il corretto funzionamento dei mercati finanziari, promuovendo la trasparenza e l’integrità.

Nel 2018 la MiFID ha subito un significativo aggiornamento, che ha portato all’introduzione della MiFID II, una direttiva normativa riveduta volta a rafforzare ulteriormente la trasparenza del mercato e la tutela degli investitori.

La MiFID in breve

  • MiFID sta per Direttiva sui mercati degli strumenti finanziari e regola le transazioni finanziarie.
  • Ha lo scopo di proteggere gli investitori e garantire una concorrenza leale tra le istituzioni finanziarie.
  • La MiFID copre varie autorità finanziarie tra cui banche, broker, commercianti e borse.
  • La MiFID II, introdotta nel 2018, espande le normative per coprire strumenti finanziari complessi come le opzioni binarie.

MiFID: Direttiva sui mercati degli strumenti finanziari

È l'acronimo di Markets in Financial Instruments Directive. Come suggerisce il nome, lavora per portare i regolamenti sulle transazioni finanziarie. 

Questo quadro normativo europeo stabilisce vari requisiti di informativa per tutte le istituzioni finanziarie. Tuttavia, il campo di applicazione della MiFID si limita ai soli paesi membri dell'Unione Europea. 

Obiettivo della MiFID

La MiFID stabilisce obiettivi specifici da raggiungere nel panorama finanziario dell’Unione Europea. Ecco una ripartizione dei suoi obiettivi:

  • Protezione degli investitori: Uno degli obiettivi principali della MiFID è aumentare la protezione degli investitori che operano all’interno dell’Unione Europea. Ciò comporta l'attuazione di misure volte a salvaguardare gli interessi degli investitori e garantire un trattamento equo.
  • Competizione leale: La MiFID mira a stabilire una concorrenza leale tra le istituzioni finanziarie. In tal modo, promuove condizioni di parità in cui tutti i partecipanti hanno pari opportunità di competere, innovare e prosperare.
  • Norme e regolamenti: Un altro obiettivo della MiFID è quello di sviluppare norme e regolamenti comuni a cui tutti gli istituti finanziari devono attenersi. Ciò standardizza le pratiche in tutta l’UE e migliora l’efficienza normativa.

Questi obiettivi lavorano insieme per garantire che il mercato azionario europeo operi in modo trasparente. Concentrandosi sulla concorrenza leale e sulla tutela degli investitori, la MiFID contribuisce a garantire che il settore finanziario europeo rimanga trasparente e stabile.

La storia della MiFID

La MiFID nasce nel 2004. Tuttavia, ci è voluto del tempo per attuarla in modo equo in tutta l’Unione europea. Tutti i paesi membri hanno adottato questo quadro normativo entro il 2007. Da allora, supervisiona il funzionamento del mercato degli investimenti in Europa. 

La MiFID è stata istituita per incorporare un mercato finanziario unificato. Tuttavia, entro la fine del 2011, la direttiva richiedeva numerose revisioni. Ciò ha portato all’evoluzione di una nuova direttiva, MiFID II. Dopo deliberate discussioni, dibattiti e molte confutazioni, la nuova direttiva è stata pubblicata nel 2014. 

Il campo di applicazione della MiFID

Come accennato, il campo di applicazione della MiFID è ampio. Pertanto, mantiene un controllo su varie autorità finanziarie. Diamo un'occhiata alle organizzazioni che rientrano nelle loro competenze. 

Ti starai chiedendo quali organizzazioni controllano la MiFID. Ebbene, la direttiva vigila su tutte le comunità finanziarie all'interno dell'Unione Europea. 

La direttiva prevede disposizioni per:

  • Gestori di fondi e fondi
  • Banca e dirigenti di banca
  • Fondi pensione
  • Broker 
  • Investitori
  • Commercianti 
  • Scambi commerciali

La MiFID II amplia ulteriormente il campo di applicazione della direttiva a:

Pertanto, MiFID II è stato sviluppato per coprire le lacune nella MiFID. Dà direttive per rendere più efficaci le leggi ei regolamenti. Queste direttive portano maggiore chiarezza alle istituzioni che operano nell'Unione Europea. 

La MiFID ha eliminato quasi tutte le sfide della mancanza di trasparenza. Le sue direttive sono in linea con il contesto economico in continua evoluzione. Le disposizioni includono anche direttive su come gli istituti finanziari devono aderire ai cambiamenti tecnologici. 

La MiFID regola il mercato delle opzioni binarie?

Sì, la Direttiva sui mercati degli strumenti finanziari (MiFID) regola il mercato delle opzioni binarie. Secondo la normativa MiFID, opzioni binarie sono classificati come strumenti finanziari complessi e non non complessi.

A regolamentare la situazione è il pacchetto MiFID II, entrato in vigore all’inizio del 2018 broker che offrono cambi, CFD, opzioni binarie e opzioni valutarie tradizionali sul mercato da banco. Queste normative mirano a semplificare le operazioni per investitori e broker fornendo allo stesso tempo protezione contro le frodi e truffe di trading binario.

Circa l'autore

Percival Knight
Percival Knight è un trader esperto di opzioni binarie da più di dieci anni. Principalmente, effettua operazioni di 60 secondi con un tasso di successo molto elevato. Le mie strategie preferite sono l'utilizzo di candelieri e falsi breakout

Scrivi un commento